Linee di Azione della Fondazione Parco

Da sempre Leuca si tuffa nel Mar Mediterraneo e porta con sé l’intera Europa, a protendersi verso un mondo che sta di fronte, per condividere la comune cultura mediterranea, nella quale la sapienza ha sempre abbracciato l’esperienza, gli ideali si sono sempre misurati con il rispetto reciproco e il progresso è sempre stato frutto della terra, custodita con laboriosità e fedeltà.

Turismo di Comunità

E Leuca vuol essere testimone della bellezza della convivialità delle differenze, perché – navigando per secoli nel Mediterraneo – i nostri padri ci hanno mostrato l’arricchente possibilità di scambiare il proprium per fare esperienza del nostrum: tutti più arricchiti dalla condivisione di ciò che rende unico ciascun popolo e ciascuna persona.

Per questi motivi crediamo che lo sviluppo di questo territorio debba passare necessariamente per l'incontro, la conoscenza, il confronto, il dialogo e il rispetto. Verso forme di turismo sostenibile, diffuso, responsabile, consapevole ed etico, da realizzare in stretta sinergia con il benessere delle comunità locali e con la tutela del Creato.
Il Parco incoraggia la creazione di reti e di partenariati, ma anche la partecipazione diretta dei cittadini alla vita pubblica, per realizzare forme di "turismo di comunità" che trovino sempre la persona al centro. In special modo l'homo viator, il viaggiatore, lo straniero, il diverso, che attraversa questo territorio con stupore, ma anche con incertezza e - non sempre - con la necessaria consapevolezza.

Abbiamo scelto di proporre turismo lento e mobilità dolce, a piedi, in bicicletta, a cavallo e in barca a vela, perché avvicina le persone, consente di vivere esperienze profonde, in sintonia con lo spirito dei luoghi, sviluppando empatia tra le persone, comunanza, condivisione e - se possibile - fraternità.

"Cammini di Leuca" è il Marchio del Parco (registrato presso l'Ufficio brevetti del Ministero dello Sviluppo Economico), che contraddistingue le realtà territoriali maggiormente sensibili a questi modelli di crescita personale e comunitaria, di accoglienza e di conoscenza.
La presenza del Marchio lungo i percorsi e presso le strutture, garantisce non una qualità generica ma la piena adesione a questo spirito.