Inaugurazione Cammini di Leuca

Protocollo d'intesa Cammini di Leuca
Protocollo di Intesa “Cammini di Leuca”
29 maggio 2017
Carta di Leuca
Messaggio del Santo Padre per la Carta di Leuca
25 agosto 2017
Indice notizie

Inaugurazione Cammini di Leuca

Inaugurazione Cammini di Leuca
La prima pietra miliare è stata posta! Con la benedizione di S.E. Mons. Vito Angiuli, 18 sindaci con il Gal Capo di Leuca e la Provincia di Lecce, animati dal Parco Culturale Ecclesiale, hanno mosso il primo passo verso la realizzazione dei "Cammini di Leuca".

La solenne cerimonia si è svolta presso il Complesso Monumentale di Leuca Piccola, uno dei simboli più significativi dei secolari percorsi che conducono alla Basilica Santuario di Santa Maria di Leuca.

Ed è proprio qui, a Barbarano del Capo, il punto che nei secoli ha visto passare e sostare centinaia di migliaia di pellegrini diretti al celebre Santuario “De finibus terrae”.

Il complesso - costruito tra il 1685 e il 1709 - è costituito dalla chiesetta di Santa Maria di Leuca del Belvedere, con un corpo monumentale a grandi arcate in stile neoclassico e un ambiente al primo piano destinato a più sicuro rifugio in caso di incursioni turche. Sopra l’ingresso si conserva lo stemma dei Capece (la famiglia baronale feudataria di Barbarano, alla quale apparteneva il benefattore e fondatore dell’intero complesso, don Annibale Capece), il leone rampante.

Preziosi sono gli affreschi che arricchiscono tutte le pareti della chiesetta, non esclusa la volta, con iconografie appartenenti all’area latina ed a quella greca: San Lazzaro, Sant'Oronzo, Santa Barbara, San Francesco da Paola, Santa Marina, Santa Lucia, San Pasquale, San Gennaro, San Leonardo e i quattro Evangelisti.

Nella corte annessa alla chiesetta si trova l’accesso ai sotterranei, magnifica grotta scavata dalla mano dell’uomo. Lungo le pareti della grotta furono ricavate delle cuccette, divise una dall’altra da un tramezzo di roccia. Fatto singolare, in questo grande ipogeo ci sono tre pozzi meravigliosi dalle acque freschissime che hanno dissetato per secoli i pellegrini di tutta Europa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: